La città medievale

Al crollo dell’impero romano (476 d.C.), le invasioni barbariche, le continue guerre (l’alternarsi dei vari “regni romano barbarici” tra il 476 e il 568, e l’avvicendarsi di regno Longobardo 568-774 e Franco dal 774), le carestie, le epidemie e il conseguente crollo demografico ed impoverimento portano all’abbandono di molte antiche città. Tra il V e l’VIII secolo la popolazione si raccoglie...
readmore

La vita quotidiana nel medioevo

Il suono delle campane segna l’inizio della giornata con la prima alle sei di mattina; nelle case, la gente si sveglia, si fa tre volte il segno della croce, si veste completamente, e lava ciò che resta scoperto, le mani e il viso. L’abitudine dell’antichità romana di prendere un bagno quotidiano si era ormai persa, alla pulizia del corpo si era ormai sostituita la pulizia della biancheria;...
readmore

Femmine guerriere

Introduzione. L’epica: storia del genere e dei suoi topoi. In quanto genere fondante dell’intera letteratura occidentale l’ epos da sempre è stato investito del massimo grado di dignità letteraria; stile sublime e un corredo di convenzioni retoriche lo hanno accompagnato con notevole stabilità lungo il suo sviluppo storico. Tipicamente lunga ed elaborata, fatta di sequenze episodica,...
readmore

Il XIV secolo in filosofia

Lo scenario filosofico del XIV-XV secolo è uno scenario di grandi cambiamenti. In quella stessa Europa che per anni aveva riconosciuto il predominio della teologia sulla filosofia, inizia a crescere un desiderio di cambiamento e di evoluzione. È in questo terreno che iniziano ad installarsi i prodromi della riflessione umanistico-rinascimentale che però dovrà aspettare il 1400 inoltrato per essere...
readmore
line
footer
Powered by Wordpress | Designed by Elegant Themes