Fiore… Di loto!

Fiore… Di loto!

02/11/2010 2 Di Francesco Lanza

Abbiamo finalmente trovato la prova di come Fiore de’Liberi fosse in realtà un monaco shaolin templare Chupacabras, ed abbiamo deciso di pubblicare le nostre accurate ricerche qui, davanti ai numerosi occhi delle moltitudini. Questo video, assolutamente esclusivo, è stato rintracciato dai nostri inviati dopo un lungo lavoro investigativo in una località segreta (YouTube).

Scherzi a parte, questo filmato dimostra davvero un concetto importante: il corpo umano è uguale in tutto il mondo e se devi difenderti con una lunga spada tenuta con due mani le tecniche tenderanno a convergere come l’evoluzione di pinguini ed alche impenni. La differenza, qui, sta più nella terminologia: invece di fare buona coverta, il maestro cinese ti esortebbe ad alzare bene la marmitta! 😀

Estraendo ulteriori informazioni dal sito dell’autore di questi filmati, apprendiamo che si tratta a tutti gli effetti di arti marziali storiche: il trattato ha 400 anni e si chiama Wu Bei Zi, ed è stato scritto ed illustrato da Mao Yuan-Yi. I dati suggeriscono che questa scuola è in realtà il frutto di un “palleggio” di stili tra popoli diversi, e ci spiegano come essa sia migrata tra Cina e Korea a più riprese durante gli anni. Insomma, un po’ come è capitato con i nostri maestri europei Fiore, Liechtenauer e Meyer, anche in Asia gli esperti del combattimento non avevano paura di viaggiare. Un destino comune ad artisti ed artigiani!