Prove di taglio (New York Historical Fencing Association)

27/10/2009 0 Di Francesco Lanza

Ad ottobre ho avuto la fortuna di partecipare ad un interessantissimo stage sulla scherma di Liechtenauer ed istruito da Sven Baumgarten dei Gladiatores ho iniziato a masticare un po’ di questo spettacolare stile di combattimento.

Confesso che da non-iniziato ho trovato strani alcuni movimenti ed in particolare sono rimasto affascinato ma perplesso dai colpi in cui si ruota la spada usando la mano destra come fulcro e il pomolo come leva, colpendo l’avversario di taglio con il filo falso (anche se si può tranquillamente continuare la tecnica con una bella punta!), supportando il piatto della lama con il pollice. Colpi come il Krumphau, il primo dimostrato dal video qui sotto insomma. E’ davvero possibile tagliare con vigore un avversario? La risposta è un netto sì.

E’ un peccato che in Italia anche solo pensare a delle prove di taglio (o tameshigiri come direbbero i nostri colleghi orientali) fa venire i brividi, a causa di una ben nota miopia della legge nazionale.

Purtroppo la terminilogia continua a sfuggirmi… Qual’è il Krumphau, quale lo Schielhau e quale lo Zwerchau? Sono abbastanza sicuro di averli messi in pratica tutti allo stage, in particolare il terzo. Quello di cui sono piuttosto certo è che, qualunque sia il loro nome, non si tratta di colpi ben precisi, ma di concetti che si possono applicare ad una varietà di tecniche!

Spero di non dimenticare tutto.